Unipol perde semestre in perdita

Comment

Finanza

Unipol ha registrato nel corso dei primi sei mesi dell’anno una perdita netta pari a 390 milioni di euro, quale principale conseguenza delle rettifiche legate al piano di ristrutturazione del comparto bancario, con Unipol Banca che ha affermato di aver registrato una perdita lorda pari a 940 milioni di euro. Su quest’ultimo dato – afferma la società – hanno inciso soprattutto i 962 milioni di euro di rettifiche nette su crediti, aumentando in questo modo il tasso di copertura delle posizioni in sofferenza all’80%, quello sui crediti dubbi al 40% e quello dei crediti deteriorati complessivi al 70,4%.

Il comunicato stampa con il quale il gruppo Unipol ha congedato il periodo afferma inoltre che nel corso del primo semestre la raccolta complessiva del Gruppo si è attestata a 6,3 miliardi di euro, che si raffronta però con gli 8,4 miliardi di euro dello stesso periodo 2016.

In particolare, la raccolta Danni è risultata stabile, con un lieve aumento di 0,4 per cento, a 4,02 miliardi di euro, i premi delle polizze auto si sono attestati a 2,17 miliardi di euro con un calo del 2,6 per cento anno su anno, e infine la raccolta non Auto si è attestata in crescita del 4,1 per cento a 1,85 miliardi di euro. Il Combined ratio è risultato pari al 95,3 per cento rispetto al 94,7 per cento conseguito nel corso dell’analogo periodo del precedente esercizio, in relazione alla crescita della sinistralità da eventi atmosferici e alla maggior presenza di sinistri di importo rilevante, compensati dal costante presidio sulla liquidazione dei sinistri.

Infine, nel suo comunicato Unipol precisa come la raccolta del ramo Vita sia scesa del 47,7 per cento a 2,3 miliardi di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *