Sigarette elettroniche: cambiano le regole, ma solo in Italia

Comment

Dipendenze
sigaretta donna

Da sempre lo Stato italiano vede le sigarette elettroniche come un fenomeno da arginare, da contenere, da ostacolare. Lo confermano le nuove norme che riguardano la vendita dei dispositivi e dei fluidi per lo svapo. In questo periodo è infatti entrata in vigore la nuova legge, che costringe i siti internet a munirsi di apposita autorizzazione per la vendita dei dispositivi e a richiedere ai loro clienti una pesante tassa per i fluidi pronti per lo svapo, anche quelli senza nicotina. I risultati non hanno stentato a farsi vedere, anche se sono disponibili diversi escamotage.

Il fluido per lo svapo

Quando è stata introdotta la tassa per i fluidi necessari a svapare non si è considerato che questi prodotti contengono sostanze del tutto innocue, diffuse in vari ambiti. Non sarà quindi possibile richiedere il pagamento di pesanti tasse anche su quelle, perché altrimenti si andrebbero a colpire categorie troppo ampie, tra cui i pasticceri, le aziende farmaceutiche, diversi ambiti dell’industria alimentare. La nuova tassa è quindi da saldare solo all’acquisto di un fluido per lo svapo già miscelato e pronto per l’uso. Ma di cosa sono fatti questi fluidi incolore? Stiamo parlando di miscele che contengono minime percentuali di nicotina e di aromi naturali alimentari, disciolte in una base costituita da glicole propilenico e glicerina vegetale. Stiamo parlando di sostanze usate molto comunemente, anche se il loro nome ci è poco noto. La glicerina vegetale si usa in farmacia, ma anche per fare le comuni saponette; il glicole invece è usato come conservante ed è presente in tantissime preparazioni farmaceutiche, dove funge da eccipiente, così come nei cosmetici. Queste sostanze sono di libera circolazione, quindi si possono acquistare in farmacia, per altro anche in flaconi da 500 ml o da 1 l; oppure li si può trovare nei negozi che vendono forniture per cuochi e pasticceri, come del resto anche gli aromi alimentari. Anche alcuni siti internet li propongono, come ad esempio questo https://flavourart.com/it/compra-online/aromi/pg-and-vg-it/glicole-propilenico-usp-pg/.

Come preparare un fluido per lo svapo

Non serve attrezzatura da chimico o particolari abilità per preparare un fluido per lo svapo. Anche perché le sostanze che lo compongono sono semplicemente mescolate tra loro. Basta avere una ricetta, come quelle che si possono trovare su diversi forum che trattano di sigarette elettroniche. Se infatti gli aromi naturali sono presenti solo in tracce, la base è costituita in misura variabile da glicerina e glicole, partendo da una miscela metà e metà, fino a diverse variazioni sul tema. Per quanto riguarda invece la nicotina è possibile trovare basi già mescolate, con percentuale perfettamente titolata di nicotina, facili da utilizzare. Molti svapatori però amano usare fluidi totalmente privi di nicotina, ancora più semplici da utilizzare. Per misurare in modo preciso le sostanze da miscelare si possono utilizzare diversi metodi, ad esempio dei flaconi graduati, o anche una bilancia di precisione. Il problema subentra quando si devono preparare pochi ml di soluzione miscelata, se invece se ne preparano grandi quantità il problema è meno evidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *