• L’alesatura, una particolare lavorazione meccanica sui pezzi metallici

    L’alesatura è una tipica lavorazione meccanica, compresa nel processo di rettifica di un pezzo. In genere sono aziende appositamente dedicate alle lavorazioni meccaniche su pezzi semilavorati che si occupano dell’alesatura, come avviene presso l’azienda Bosaia, giusto per fare un esempio. L’alesatura si pratica con un macchinario detto alesatrice. Continue reading

    Published by:
  • Impianti fotovoltaici: Chiariamo alcuni dubbi

    Le energie rinnovabili sono una scelta green che salvaguarda l’ambiente, e sono sempre più utilizzate da privati e cittadini. Tuttavia c’è chi ancora ha dubbi sugli impianti fotovoltaici. Oggi vi mostreremo delle risposte ad alcune domande frequenti che molti si pongono.

    1. La grandine o gli agenti atmosferici possono rovinare i pannelli dell’impianto fotovoltaico?

    Uno dei tanti test che vengono effettuati dopo la costruzione dei pannelli nella casa madre sono proprio le prove sulla resistenza alla grandine di grandi dimensioni, di circa 2,5 cm. Se non superano questo test non vengono commercializzati. Tuttavia, per ovviare a queste problematiche esistono delle assicurazioni a prezzi contenuti che proteggono l’impianto in caso di eventi naturali.

    1. Quanto deve essere potente l’impianto fotovoltaico per la mia abitazione?

    La risposta varia in base alle abitudini e alle esigenze di ogni persona. Per sapere la potenza dell’impianto fotovoltaico bisogna sapere quanti kw si consumano e per farlo basta guardare una bolletta dell’energia elettrica.

    1. C’è una differenza tra impianto solare termico o impianto fotovoltaico?

    Entrambi sfruttano l’energia solare ma mentre nell’impianto solare termico l’energia prodotta dal sole viene trasformata in energia per riscaldare l’acqua in quello fotovoltaico la trasformazione avviene in vera e propria energia elettrica.

    1. Per un impianto fotovoltaico ideale il tetto deve avere un orientamento specifico?

    Essendo l’energia prodotta dai pannelli del fotovoltaico direttamente proporzionali alla quantità di sole che assorbono, l’orientamento del tetto ha decisamente un ruolo importante. Nello specifico deve essere rivolto a circa 20 gradi verso sud.

    1. Quanto spazio devo avere sul tetto per inserire i pannelli?

    La grandezza di un impianto dipende dalla produzione di energia elettrica di cui necessitiamo. Come abbiamo già detto prima, è soggettivo quanti kw una persona consuma, perché dipende da vari fattori e dalle abitudini, ad esempio una persona che ha l’abitudine di farsi la doccia 2 volte al giorno consumerà di più di una che la fa solo una volta al giorno e quindi avrà bisogno di un impianto più grande. Tuttavia approssimativamente per una famiglia di 4 persone lo spazio necessario per l’impianto sarà di circa 16-24 mq.

    Se queste risposte vi hanno rassicurato sui dubbi che avevate sul fotovoltaico e avete deciso di voler istallare presso la vostra abitazione o la vostra azienda un impianto fotovoltaico, vi consigliamo i pannelli fotovoltaici di Kennew, una delle aziende migliori esperte in questo campo.

    Published by:
  • Stati Uniti, fiducia Conference Board in aumento

    Sono buone le progressioni dell’indice di fiducia dei consumatori, così come viene periodicamente rilevata dal Conference Board. Stando all’ultimo aggiornamento, il dato del mese di marzo è stato in grado di balzare a 125,6 punti contro i precedenti 116,1 punti, già rivisto al rialzo da 114,8 punti, e toccando così il massimo livello da dicembre 2000 a questa parte. Continue reading

    Published by:
  • Cina e Russia trainano l’export italiano

    risparmio-famigliaAnche se i dati di commercio estero italiano iniziano a manifestare qualche cedevolezza (probabilmente in virtù di un inizio d’anno eccessivamente positivo, anche a causa del maggior numero di giorni lavorativi), non mancano le buone prestazioni da parte di alcune singole aree. Su tutte, ricordiamo come stiano mantenendo dei tassi di crescita tendenziali dell’export molto forti (anche se, pure in questo caso, in rallentamento rispetto al mese precedente) la Cina (+31,6 per cento) e la Russia (+25,6 per cento). Continue reading

    Published by:
  • Trading online: come si comincia

    Sono sempre più numerose le persone che desiderano dedicarsi al trading online. Per farlo però è opportuno non buttarsi come dilettanti allo sbaraglio, effettuando scelte accurate e migliorando le proprie conoscenze del settore investimenti. Solo in questo modo si può evitare di perdere ingenti somme del proprio capitale, cercando di guadagnare già dai primi investimenti. Continue reading

    Published by: