• Finanza

    Affiliation marketing, il modo più semplice per avviare un’attività online!

    Hai esaminato una nicchia di mercato nella quale ti piacerebbe entrare, hai stanziato un po’ di capitali e sei pronto a sporcarti un po’ le mani. Ebbene, un volta che hai scelto il tuo mercato caldo con un potenziale di profitto, è tempo di capire cosa vendere in esso!

    Fortunatamente per te, non è necessario sviluppare, produrre o persino creare i propri prodotti da zero: c’è infatti un modo semplice per sfruttare i prodotti esistenti con una comprovata esperienza in termini di redditività, e questo modo risponde al nome di affiliation marketing, o marketing di affiliazione.

    Con il marketing di affiliazione, non dovrai preoccuparti nemmeno della consegna, dello stoccaggio, della gestione degli ordini, del servizio clienti, dei rimborsi o di qualsiasi altro aspetto tradizionale della vendita al dettaglio. Ma perché?

    Come probabilmente già sai, in un’attività di marketing di affiliazione, tu fai il marketing e la promozione di prodotti attraverso il tuo sito di e-commerce, ma è in realtà in retailer online (o la società che ha creato il prodotto) a gestire il resto. Tu, come affiliato, ricevi una commissione (dal 2-3% in su, a seconda del prodotto) ogni volta che qualcuno acquista. Insomma, un ottimo modo per iniziare con la tua attività imprenditoriale!

    Amazon, ad esempio, ha un buon programma di affiliazione, con una grande varietà di prodotti. Lo stesso dicasi per decine di altre piattaforme che potrebbero fare al caso tuo!

    Published by:
  • 4 semplici indicazioni per fare della buona meditazione

    La meditazione è una pratica che sempre più italiani stanno cercando di applicare con crescente successo. Val dunque probabilmente la pena interfacciarsi con essa o, quanto meno, cercare di migliorare la conoscenza con le pratiche di meditazione la fine di ottenere le migliori soddisfazioni in termini di relax e consapevolezza di se stessi. Ma come fare?

    In primo luogo, soprattutto all’inizio, seguite le meditazioni guidate. Aiuta, e non sarà certamente difficile trovare qualche buona scuola o centro di meditazione nelle vostre vicinanze.

    In secondo luogo, fai il check-in con degli amici. Anche  se probabilmente vorrete meditare da soli, sappiate che non è affatto scontato che la meditazione sia necessariamente individuale. Potete farlo con il vostro coniuge, figlio o amico. Oppure potete cercare di fissare un appuntamento con un vostro amico per confrontarvi dopo aver meditato. Potrebbe aiutarvi a migliorarvi e a motivarvi.

    Il terzo consiglio è quello di trovare una comunità con la quale poter fare meditazione. Trovate un gruppo di persone che stanno meditando e unitevi a loro. Potrebbe essere una comunità zen o un altro gruppo di  appassionati: unitevi e meditate con loro. Se non riuscite a trovare una comunità per voi, cercate online e fate domande e ottenete supporto.

    Infine, sorridete sempre quando avete finito di meditare. Siate grati per aver avuto questo tempo per voi stessi, per aver mantenuto il vostro impegno, per esservi dimostrati degni di fiducia, per esservi presi del tempo per conoscervi e così via. Insomma, pensate ai minuti della meditazione come a un momento molto importante e molto gratificante per la vostra vita.

    Published by:
  • Servizi di volantinaggio professionale: come funzionano

    Le campagne di volantinaggio non sono tutte uguali tra loro; i servizi offerti dalle agenzie che si occupano do questo tipo di attività infatti possono differire enormemente tra di loro. Anche solo analizzando le agenzie di volantinaggio torino possiamo trovare aziende che si differenziano dalle altre grazie all’elevata professionalità del personale di cui dispongono e dei diversi servizi che sono in grado di offrire. Continue reading

    Published by:
  • Gli esercizi fisici giusti per tenere a bada lo stress

    Ti senti particolarmente incline allo stress? Non c’è niente di meglio che cercare di attuare un po’ di sano fitness: per poter ottenere i migliori benefici dall’esercizio fisico, cerca di includere almeno 2 ore e mezza di attività fisica ad intensità moderata (ad es. camminare a ritmo sostenuto) ogni settimana, 1 ora e un quarto di attività ad intensità vigorosa (come jogging o nuoto) o una combinazione delle due, secondo i tuoi gusti.

    Per esempio, potresti iniziare con il rispettare la regola del 5 X 30: fare jogging, camminare, andare in bicicletta o ballare tre o cinque volte alla settimana per 30 minuti. Impara poi a impostare piccoli obiettivi giornalieri e mira alla coerenza quotidiana piuttosto che a allenamenti perfetti. È meglio camminare ogni giorno per 15-20 minuti piuttosto che aspettare il fine settimana per fare una maratona di fitness di tre ore! Molti dati scientifici suggeriscono che la frequenza è la cosa più importante.

    Trova quindi delle forme di esercizio divertenti. Le persone estroverse spesso amano le lezioni e le attività di gruppo. Le persone che sono più introverse spesso preferiscono le attività da soli. Distraiti con un iPod o altri lettori multimediali portatili per scaricare audiolibri, podcast o musica. Molte persone trovano che sia più divertente esercitarsi mentre ascoltano qualcosa di cui possono trarre giovamento o divertimento.

    Valuta poi di reclutare un “compagno di esercizio”. Spesso è più facile attenersi al proprio esercizio fisico quando si deve rimanere impegnati con un amico, un partner o un collega. Infine, sii paziente quando inizi un nuovo programma di esercizi: la maggior parte delle persone sedentarie richiede circa 4-8 settimane per sentirsi coordinate e sufficientemente in forma, o almeno a sufficienza per rendere l’esercizio più facile!

    Published by:
  • Trading online, perché è importante la gestione degli ordini

    La gestione degli ordini è una fase molto delicata all’interno della ricca gamma di iniziative di un trader, ed è anche un’attività piuttosto difficile, che potrebbe portare a conseguenze piuttosto nefaste sulla corretta gestione del proprio portafoglio, nel caso in cui venga effettuata in maniera non professionale. Ma per quali motivi?

    Brevemente, la prima considerazione che occorre fare nel momento in cui è necessario inserire un ordine è valutare la quantità dell’ordine in relazione alla liquidità del book. Di fatti, immettere un ordine relativamente piccolo (ovvero, un ordine che può essere facilmente assorbito dal primo livello, o al massimo dal secondo livello di book) può essere inoltrato a mercato con un semplice ordine market, senza particolari preoccupazioni sul costo dell’eseguito.

    Il “problema” nasce invece quando le quantità diventano più rilevanti e quando il book non è immediatamente pronto ad assorbire le quantità nel primo o nel secondo livello. In questo caso è molto importante cercare di capire come entrare sul mercato finanziario senza spostare di troppo il prezzo rispetto a quanto era stato preventivato! In questa situazione può essere utile spezzare le quantità in diversi ordini, alcuni piccoli market da eseguire a poco tempo di distanza l’uno dall’altro e alcuni altri limit, magari sparsi a livelli di prezzo diversi non troppo lontani tra loro.

    Altra importante considerazioni che il trader dovrebbe fare concerne lo spread tra il denaro e la lettera che, se eccessivamente ampio, può rendere difficoltosa l’esecuzione sia dell’ingresso che dell’uscita. Proprio per questo motivo è buona  regola quella di rapportarsi con le prospettive temporali e monetarie del trade. Un trader che ha delle prospettive di lungo periodo sulla propria posizione, o comunque un grosso guadagno in relazione alla grandezza dello spread può essere gestito anche con ordini market. In caso contrario è preferibile controllare il prezzo dell’eseguito con ordini limit.

    Published by:
  • Cosa è e come si diventa igienista dentale

    Gli igienisti dentali sono professionisti che aiutano le persone a mantenere la loro salute orale in modo idoneo, effettuando pulizia dei denti e delle gengive, mostrando loro le tecniche appropriate di spazzolamento e di uso del filo interdentale, esaminando la cavità orale, applicando trattamenti e altro ancora. In genere, gli igienisti supportano anche i dentisti a gestire parte della relazione con i pazienti, programmando appuntamenti e agendo da integrazione con il ruolo dell’odontoiatra.

    Non è certo raro che la maggior parte degli igienisti dentali lavori proprio sotto il coordinamento dei dentisti in uno studio privato, sebbene possano anche lavorare in cliniche e altre strutture sanitarie. È invece più raro che l’igienista lavori da solo, considerata l’importanza di un’offerta sinergica con quella del dentista. Continue reading

    Published by:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi