• Conosciamo più da vicino la minuteria metallica

    La produzione di minuteria metallica è resa possibile dalla tornitura e dalla fresatura, due lavorazioni meccaniche caratteristiche della torneria che garantiscono gli standard più elevati di qualità in termini di automazione e di precisione. Ma in che cosa consiste esattamente la minuteria metallica? Essa comprende molti oggetti in metallo di piccole dimensioni e di uso comune, tra cui le spine e le rondelle, ma anche i bulloni e le viti, senza dimenticare seeger, helicoil e dadi. Una vite, in particolare, non è altro che una barra a forma di cilindro la cui superficie è incisa con un filetto elicoidale: questo esemplare di minuteria metallica viene adoperato soprattutto per fissare tra loro gli oggetti.

    La vite, per poter essere associata a un dato, ha bisogno del bullone, che è il sistema metallico che permette di tenere insieme le due parti. Non tutti sono a conoscenza, invece, delle caratteristiche dell’helicoil e degli scopi per cui vi si ricorre: esso può essere considerato una specie di inserto in metallo. Come il suo nome lascia intuire, l’helicoil presenta una forma a elica; nel momento in cui viene introdotto dentro fori prefilettati, esso permette di ripristinare madreviti che sono spanate o di aumentare la robustezza delle filettature.

    Gli appassionati di fai da te potrebbero avere a che fare con tutti questi piccoli oggetti, ma anche con le rondelle, a volte indicate pure con il nome di rosette: quale che sia la denominazione che viene adottata, si tratta di anelli piatti il cui profilo è variabile (così come le loro dimensioni) e che servono per fare in modo che un bullone possa essere distribuito su una superficie più vasta. Sono degli anelli anche i seeger, che però sono aperti: vi si fa riferimento in modo particolare per fissare diverse parti meccaniche. Per quel che riguarda le spine, invece, queste minuterie metalliche hanno una forma a cilindro e sono realizzate in acciaio; esse fungono da dispositivi di posizionamento.

    Le lavorazioni meccaniche alla base della produzione di minuteria metallica richiedono una conoscenza accurata delle proprietà dei materiali che vengono impiegati. L’acciaio, infatti, è solo una delle opzioni a disposizione, e va ad aggiungersi all’ottone o ad altre leghe. I perni, gli inserti, le ghiere, i raccordi, i distanziali, le bussole e i portagomma sono altri esempi della produzione delle imprese del settore, che – come è facile immaginare – attirano clienti da numerosi ambiti. L’idraulica, la bigiotteria, l’elettromeccanica e l’automotive sono alcuni dei campi in cui la minuteria metallica trova applicazione più di frequente: ciò permette di capire perché i vari pezzi non possano essere solo funzionali, ma debbano essere caratterizzati anche da un’estetica curata, ovviamente in base alle esigenze della clientela. Il pvc, il rame al tellurio e l’alluminio rientrano nell’elenco dei materiali utilizzati nel settore.

    La produzione di minuteria metallica, come si può intuire, può richiedere la progettazione e la realizzazione di un gran numero di pezzi differenti per forma, misure e utilizzo. I macchinari più all’avanguardia nel settore sono i torni a controllo CNC, che permettono di usufruire di una produzione in serie tanto efficiente quanto rapida. Lidi è una delle aziende di maggior prestigio in questo settore, con un catalogo di prodotti che include anche espositori plexiglass e reggimensola. Un particolare di produzione esclusiva è, invece, il tappo serie sterzo, che è stato messo a punto in tempi recenti e che si basa su un sistema di fissaggio innovativo che garantisce un montaggio facile e intuitivo. La disponibilità di un’officina meccanica di torneria permette di selezionare con cura tutti i materiali e di monitorare la lavorazione di ciascun dettaglio, per garantire elaborati finali di alta qualità e perfetti sotto tutti i punti di vista.

    Published by:
  • SpaceX, nuovi dettagli sull’astronave spaziale

    Il CEO di SpaceX Elon Musk ha rivelato nuovi dettagli sull’astronave spaziale Starship, che secondo lui potrebbe un giorno trasportare fino a 100 persone su Marte. Musk ha preso le immagini pubblicate su Twitter del prototipo di “test hopper”, attualmente in costruzione in Texas, e con l’occasione ha anche risposto a una raffica di domande dei suoi follower sull’astronave e sul suo motore a razzo. Continue reading

    Published by:
  • Filtri industriali: l’adsorbimento e i filtri ad aria

    In ambito industriale si utilizzano diverse metodologie per purificare l’aria e l’acqua. Lo scopo è quello di rimuovere gli inquinanti in presenti dopo l’utilizzo all’interno dei processi produttivi, ma in alcuni casi anche di togliere sostanze non particolarmente nocive che però possono causare cattivi odori o allergie ai singoli operatori. Oggi attraverso l’utilizzo di filtri ad aria per industrie è possibile rendere l’aria che si respira nelle città più pulita, aiutando così anche a mantenere l’ambiente meno inquinato. Continue reading

    Published by:
  • Come convocare un’assemblea condominiale

    L’assemblea condominiale è il luogo in cui si decidono le sorti del condominio e dei rapporti condominiali, su parti comuni, e non solo. Ma quali sono i mezzi di convocazione? Quali sono gli strumenti ammessi per poter convocare i singoli condomini? E come funziona la convocazione nel caso di immobili in comproprietà?

    Cerchiamo di vederci un po’ chiaro. Iniziamo con il rammentare che un’assemblea condominiale, nel caso di assemblea ordinaria, può essere convocata con raccomandata a/r, con congruo anticipo, via fax (ma è sconsigliato), via Pec o ancora con consegna a mano, facendosi rilasciare una ricevuta. Per le assemblee sul mutamento di destinazione d’uso, invece, non viene prevista la consegna a mani, e per tutte le riunioni non sono in ogni caso ammessi mezzi diversi rispetto a quelli previsti dalla legge, come l’immissione in cassetta postale che è spesso invece oggetto di utilizzo da parte delle amministrazioni condominiali.

    E per gli immobili in comproprietà? Nel caso in cui l’immobile sia di più proprietari, devono essere convocati con la massima attenzione tutti i comproprietari, con invii che non potranno essere cumulativi, ma che dovranno essere effettuati separatamente per ciascun proprietario.

    È comunque ammesso l’invio di un solo avviso solo in caso di comproprietari conviventi (ad esempio coniugi). In ogni caso, all’assemblea parteciperà solo uno dei convocati, scelto di comune accordo oppure a mediante votazione a maggioranza dei comproprietari .

    Published by:
  • Porsche 911 Hybrid: quando arriverà sul mercato

    Quando Porsche ha presentato l’ottava generazione della sua classica, la 911, l’attenzione del mercato si è focalizzata sul modello originariamente conosciuto come 992, l’ultima versione della sua auto sportiva a motore posteriore, che è in grado di rinnovare la sua tradizionale formula, e perfezionarla ulteriormente rendendo la 911 Carrera S e 911 Carrera 4S dei classici moderni che sicuramente esaudiranno le preferenze dei fan della casa automobilistica.

    Tuttavia, subito dopo l’attenzione si è spostata su un annuncio piuttosto entusiasmante: la possibilità che la  Porsche lanci sul mercato una versione ibrida della 911. Continue reading

    Published by:
  • Google Hangout, chiusura tra il 2019 e il 2020

    Stando a quanto emerso in seguito alle dichiarazioni di una fonte che sostiene di avere conosce della roadmap interna del servizio, Google Hangout per chiuderà del tutto i battenti nel 2020, e non è affatto sorprendente, visto e considerato che la società di Mountain View ha sostanzialmente cessato lo sviluppo dell’applicazione più di un anno fa. Ma sappiate che, già a partire dal 2019, potreste avere qualche problema nell’utilizzare l’applicazione.

    La scorsa primavera Google ha annunciato che intende lasciare il marchio Hangout solo per i casi d’uso aziendale con Hangout Chat e Hangout Meet, mentre cesseranno le funzioni per i consumatori privati. Nel frattempo, però, Google ha trasformato i suoi sforzi di messaggistica rivolta ai consumatori in RCS ‘Chat’ e Android Messagges, a seguito delle disavventure di Allo.

    Dato l’abbandono dell’app da parte di Google in termini di sviluppo e la sua presunta morte finale, molti hanno già abbandonato l’uso dell’app. Ma Hangout è ancora la principale opzione di chat in Gmail sul web e l’applicazione rimane su Google Play Store ancora oggi. A dire il vero, molte recensioni recenti dicono che l’app mostra segni dell’età, notando bug e problemi di performance piuttosto diffusi.

    Ad ogni modo, come accennato, Hangout come brand vivrà con Hangout Chat di G Suite e Hangout Meet, il primo destinato ad essere un’applicazione di comunicazione di team paragonabile a Slack, e il secondo una piattaforma di videoconferenze. Nel frattempo, Google Voice calling, dapprima indipendente e poi a lungo integrato in Hangout, è stato spostato all’inizio di quest’anno nella sua app ridisegnata.

    È interessante notare che, nonostante la sua imminente riduzione, Hangout è stata una delle poche applicazioni che hanno supportato in anticipo le nuove funzionalità MMS e RCS di Android Auto, insieme ai messaggi Android e WhatsApp.

    Published by:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi