Tags:

Luxottica punta a un 2018 positivo

Comment

Lavoro

Luxottica ha annunciato che nel corso dello scorso mese di settembre (sull’ultima trimestrale oggi disponibile), una serie di eventi straordinari ha avuto il riflesso di pesare negativamente sulle vendite trimestrali e ha quindi confermato la guidance di fine anno, pur posizionandosi prevalentemente sulla parte bassa del range comunicato precedentemente.

Sull’ultima trimestrale, evidenziamo infatti come il periodo abbia ha registrato un fatturato consolidato di 2,147 miliardi di euro, in rialzo dello +0,8 per cento a cambi costanti e -3,5 per cento a cambi correnti, principalmente a causa del cambio penalizzante euro-dollaro, che ha reso meno convenienti le vendite oltre confine.

Nei nove mesi, sommando le tre trimestrali finora disponibili per il 2017, i ricavi invece sono saliti dell’1,5 per cento a cambi costanti (e di +1,7 per cento a cambi correnti). Il Nord America, che vale quasi il 60 per cento dell’intero fatturato, ha registrato nel trimestre un calo del 3,7 per cento a cambi costanti e del 9 per cento a cambi correnti.

Sul ronte dell’analisi territoriale, l’Europa ha prodotto risultati positivi (+16 per cento dei ricavi a cambi costanti con il contributo della rete Salmoiraghi & Viganò) così come l’America Latina (+7,9 per cento a cambi costanti con il consolidamento in Brasile di Óticas Carol), stabile l’Asia Pacifico. Per il 2018 il top management ha annunciato di dichiararsi fiducioso per un’accelerazione della crescita economica.

Il top management ha anche ricordato come la società abbia siglato l’intesa preventiva con l’Agenzia delle Entrate per l’accesso all’agevolazione fiscale del Patent Box per alcuni marchi in portafoglio. Il beneficio fiscale stimato per il triennio 2015 – 17, sempre secondo le stime della società, è pari a circa 100 milioni di euro e sarà contabilizzato nel bilancio dell’anno 2017.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *