Category Archives: Lavoro

Insegnante di scuola guida: come intraprendere la professione

esame guida

Svolgere la professione di insegnante di scuola guida può rivelarsi un’esperienza molto interessante ed affascinante. Il lavoro che svolge l’insegnante di scuola guida non è mai uguale a se stesso, sempre diverso e a stretto contatto con gli allievi dell’autoscuola. Ed è proprio qui, all’interno dell’autoscuola, che l’insegnante di scuola guida svolge il proprio lavoro.

In cosa consiste il lavoro dell’insegnate di scuola guida?


L’insegnante di scuola guida è una figura professionale molto rilevante all’interno dell’autoscuola. Più nel dettaglio, l’insegnante di scuola guida è colui che si occupa della preparazione teorica dell’allievo che dovrà sostenere l’esame per conseguire la patente.

L’insegnante di scuola guida si occupa anche di certificati di abilitazione professionale, di corsi CQC, di recupero punti sulla patente nonché di tutta l’attività didattica dell’autoscuola.


Quali sono i requisiti richiesti?


Chiunque può diventare insegnante di scuola guida ma è necessario essere in possesso di alcuni requisiti previsti dalla Legge. In particolare, gli aspiranti insegnanti di scuola guida devono:
– avere compiuto la
maggiore età;
– essere in possesso di
diploma di scuola media superiore;
– aver frequentato un corso di studi della durata di
5 anni;
– essere in possesso di
patente B;
Infine, l’aspirante insegnante di scuola guida non dovrà aver
riportato condanne penali essere stato dichiarato delinquente abituale.


Corso insegnante scuola guida: tutti i dettagli

I requisiti appena descritti, da soli, non sono sufficienti per diventare insegnante di scuola guida. E’ infatti necessario seguire e frequentare un corso obbligatorio di 145 ore. Il corso è, di norma, istituito e tenuto presso un Centro di Formazione oppure presso un’Autoscuola abilitata.

Oltre al corso, gli aspiranti insegnanti di scuola guida dovranno sostenere l’esame di idoneità all’esercizio della professione.

Lo step finale: l’esame di idoneità


Al termine del corso, l’allievo riceverà un certificato che attesterà la sua frequenza alle lezioni. Minuto di
certificato di frequenza, l’aspirante insegnante di scuola guida potrà sostenere l’esame di idoneità alla professione che è composta da ben tre prove: una prova quiz, una 1° prova teorica e, infine, una 2° prova teorica.

 

Published by:

Come funzionerà la pensione anticipata con il prestito delle banche

hand-588982_960_720Il governo, su intuizione dell’Inps, potrebbe cercare di ipotizzare una soluzione per favorire l’uscita anticipata dei lavoratori, senza gravare sulle casse statali. Ma in che modo?

La soluzione è offerta dalla modalità di pensione anticipata, con pagamento di quel che manca dei contributi attraverso un prestito della banca e mettendo il Tfr in garanzia. Una ipotesi alla quale il governo – sostengono i quotidiani – starebbe realmente lavorando pressato da più parti. Continue reading

Published by:

Come funzionano le dimissioni dei genitori

baby-17342_960_720Da qualche tempo è in vigore una nuova procedura che disciplina le dimissioni dei genitori. La nuova modulistica, aggiorna la procedura c.d. di convalida delle dimissioni, obbligatoria per i lavoratori genitori in caso di dimissioni o di risoluzioni consensuali dal lavoro, con l’obiettivo di verificare la genuinità della decisione del lavoratore di abbandonare il lavoro, ossia che le dimissioni o la risoluzione consensuale non sia il frutto di alcun tipo di «condizionamento» del datore di lavoro.

Per quanto concerne l’iter, la procedura è oggi disciplinata dall’art. 55 del dlgs n. 151/2001 (Tu maternità), modificato dalla legge n. 92/2012 (riforma Fornero) e dal 25 giugno 2015 dal dlgs n. 151/2015 (Jobs act). Continue reading

Published by:

Agenzia delle Entrate: i dati del 2015 e le previsioni per il nuovo anno

Lavoro

pc fatturaL’Agenzia delle Entrate, nel comunicato stampa diramato l’1 marzo 2016 ha presentato i risultati delle attività svolte nel 2015 e le strategie per il 2016.

I dati sono positivi per quanto riguarda la lotta all’evasione fiscale: ammontano infatti a 14,9 miliardi di euro le somme recuperate dall’Agenzia delle Entrate nel 2015, una cifra che ha superato il record fatto registrare nel 2014.

Fra le varie statistiche diffuse, anche quelle che riguardano gli interpelli. Nel 100% dei casi le risposte ai dubbi dei cittadini sono avvenute entro il limite ordinario dei 120 giorni. Riscontro positivo anche per quanto attiene la sostenibilità degli atti impugnati: sei giudizi su dieci confermano infatti in via definitiva la posizione del Fisco. Continue reading

Published by: