La domotica in casa

Comment

Casa
domotica kit

La domotica è quella parte dell’informatica e dell’elettronica che ci permette di guidare e organizzare gli impianti della casa in modo intelligente, utilizzando un unico pannello di controllo. Per l’installazione di un impianto domotico in casa possiamo chiamare un elettricista roma, che sarà anche in grado di consigliarci sui migliori prodotti oggi disponibili sul mercato.

Come funziona

Fino a qualche anno fa la domotica era una tecnologia adatta solo alle case nuove di particolare pregio. Oggi invece ci sono diversi strumenti con un costo affrontabile da qualsiasi famiglia, che possono rendere più comodo e pratico l’utilizzo della casa. In parole povere si tratta di connettere tra loro impianti, elettrodomestici, apparecchiature di allarme, per il riscaldamento o per il raffrescamento, in modo da poterle guidare a distanza. Tale controllo si realizza tramite un semplice pannello, spesso un piccolo tablet da tenere in casa. In molte situazioni è possibile anche utilizzare delle App da smartphone, per il controllo da remoto delle apparecchiature tramite internet.

Cosa si può fare

La domotica si basa su una tecnologia ancora in divenire, per questo motivo cosa si può fare con un impianto domotico dipende da una serie di fattori, tra cui il tipo di elettrodomestici che si utilizzano in casa e la tipologia di impianto installato. Ad un livello base si può semplicemente cercare di munire di telecomando quante più apparecchiature possibile, dall’impianto di allarme alle luci del soggiorno, dalle tapparelle alla caldaia. Se l’impianto domotico viene installato in un’abitazione esistente, senza ristrutturarla, allora con buona probabilità le apparecchiature collegabili al pannello di controllo saranno in numero esiguo. Con successive sostituzioni si potrà poi provvedere a connettere via via tutti gli elettrodomestici e gli impianti. Questo è il motivo principale per cui spesso gli impianti domotici sono installati in abitazioni nuove, perché si selezionano elettrodomestici già predisposti al comando da remoto. Per fare un esempio, le vecchie caldaie a gas non sono progettate per avere un comando da remoto; al massimo si può collegare un timer alla presa di corrente cui sono collegate, o un telecomando. Quindi, volendo si può connettere tutto all’impianto domotico, ma con i prodotti di nuova generazione tale connessione è più rapida e completa. Ad esempio ci sono in commercio dei forni che da remoto possono essere accesi, con scelta del programma da utilizzare; con un forno antiquato questo non puoi avvenire. I frigoriferi del futuro hanno delle telecamere tramite cui valutano cosa manca, per poi fare la lista della spesa per noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *