Creme anticellulite: perché funzionano

Comment

Benessere
crema per corpo

Quando ci si scontra contro l’inestetismo della cellulite tra i principali rimedi si trovano sempre delle creme cosmetiche. Non stiamo parlando di prodotti miracolosi, che consentono di eliminare la cellulite con una singola applicazione, ma di creme che consentono di contenere gli inestetismi correlati alla cellulite, tra cui il tono cutaneo e la presenza di noduli più o meno consistenti. Come ci suggerisce il sito https://www.cellulitestop.org/creme/ non tutti i prodotti sono uguali tra loro, inoltre molto dipende dallo stadio a cui si trova la cellulite: per i casi meno gravi e superficiali le creme possono essere un toccasana, mentre nella cellulite con noduli di grandi dimensioni, dolorosa e molto radicata conviene rivolgersi anche ad altri tipi di trattamento.

Perché le creme contro la cellulite funzionano

Le creme contro la cellulite presenti in commercio contengono una serie di principi attivi volti a combattere la presenza della cosiddetta pelle a buccia d’arancia e la ritenzione idrica. Si tratta in genere di prodotti che contengono più principi attivi, con azione sinergica. Da un lato stimolano la corretta eliminazione dei liquidi in eccesso e il destoccaggio del grasso sottocutaneo, dall’altro favoriscono il metabolismo e rendono la pelle liscia ed elastica al tatto. Avremo quindi nelle creme contro la cellulite diversi tipi di sostanze attive, suddivisibili in grandi categorie.

Sostanze contro il grasso sottocutaneo

Una dieta equilibrata consente di evitare l’eccesso di peso e di adiposità nella zona sottocutanea. Sono molte però le persone che mostrano i classici cuscinetti, di varia entità, in alcune partic9olari zone del corpo: sui glutei, attorno all’addome, sulle cosce, o anche su braccia e polpacci. Alcuni principi attivi utilizzati localmente consentono di favorire lo scioglimento dei depositi adiposi. Stiamo parlando di caffeina, teobromina, teofillina, guaranà, tè verde e di molti altri estratti di origine vegetale. Queste sostanze permettono di riattivare il metabolismo dei grassi, favorendone il destoccaggio e l’eliminazione. Allo stesso scopo si utilizzano sostanze ricche di iodio, come gli estratti di alghe, che funzionano in modo rapido soprattutto in chi presenta carenze di questo particolare sale minerale. Lo iodo favorisce la produzione di ormoni che aumentano il metabolismo basale, favorendo il consumo delle calorie in eccesso e limitando l’accumulo di tessuto adiposo.

Migliorare la circolazione

La cellulite è spesso dovuta ad una scarsa circolazione periferica, sia per quanto riguarda i capillari, sia per quanto riguarda i vasi linfatici. Migliorare la salute di questi apparati permette di diminuire in modo pesante la ritenzione idrica e quindi l’accumulo di acqua nei tessuti, alla base dello sviluppo della cellulite. I principi attivi più usati per questo scopo sono gli estratti di ippocastano, l’edera, il rusco, la centella asiatica, gli estratti di mirtillo e di vite canadese. Molta della frutta e delle foglie di colore rosso o porpora contiene al suo interno i flavonoidi, sostanza in grado di favorire il riassorbimento dei noduli cellulitici e dei liquidi in eccesso. Per favorire l’effetto di tutte le creme contro la cellulite è importante mantenere la cute tonica e levigata; questo permette anche di migliorare l’assorbimento delle creme usate e si realizza praticando uno scrub del corpo almeno una volta a settimana.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *