• Broker opzioni binarie: 3 caratteristiche da considerare

    broker caratteristicheLe opzioni binarie dal 2008 a questa parte hanno attratto a se migliaia di appassionati e neofiti grazie alle alte percentuali potenziali di guadagno e alla loro semplicità di utilizzo. Chiunque può iniziare ad operare tramite questo vantaggioso strumento finanziario, a prescindere dall’età e dalla conoscenza dei tecnicismi del mercato.

    La prima cosa da fare quando si decide di approcciarsi con trading binario è sicuramente quella di scegliere il broker con il quale operare, colui al quale affideremo il nostro investimento. Ogni broker mette a disposizione del trader una piattaforma di trading all’interno della quale ci sono tutti gli strumenti necessari per analizzare il mercato e chiudere posizioni. Continue reading

    Published by:
  • Opzioni binarie: le migliori scadenze

    opzioni animatoOgni trader come sappiamo ha le sue strategie, ma la scelta della scadenza, all’interno delle opzioni binarie, gioca un ruolo fondamentale. La scadenza è importante perché essa stessa va oltre la previsione, infatti fa la differenza tra una perdita ed un profitto.

    Bisogna dunque prestare molta attenzione alla scelta della scadenza che utilizzeremo quando decidiamo di muovere una posizione, la scadenza deve essere una nostra alleata. Per questo motivo assume importanza lo stesso time frame del grafico, esso infatti ci suggerisce quale scadenza può essere più appropriata per quel singolo movimento. Continue reading

    Published by:
  • Animali

    Buone abitudini per viaggiare con gli animali

    gatto bambinaOramai sono in costante aumento le strutture e i luoghi pubblici dove si presta attenzione alle esigenze di cani, gatti e degli animali in generale. Fuori dai negozi e da altri tipi di attività si trovano spesso ciotole d’acqua dove i nostri amici pelosi possono abbeverarsi, soprattutto d’estate. Sta crescendo, insomma, una certa sensibilità e attenzione nei confronti dei nostri amici a quattro zampe. Continue reading

    Published by:
  • Le cose da fare prima di correre: le fai abitualmente?

    Sei un runner e ami correre la mattina presto, oppure quando finisci di lavorare? Ci sono delle piccole azioni che, a questo proposito, potrebbero interessarti e che forse nemmeno fai (perché non le conoscevi prima!). Vediamo, quindi, quali sono.

    Prima di uscire, e di infilarti le scarpe da running, controlla le unghie: sembra quasi stupido dirlo, ma è assolutamente normale per chi va a correre frequentemente trovarsi le estremità nere. Il colore marrognolo è normale, in quanto sono piccoli versamenti che si accumulano.

    Tuttavia, se lo scurimento è progressivo (e quindi non è più solo un problema antiestetico) e provoca dolore, allora sei in presenza di un trauma causato dal defluimento di sangue che, provocando pressione, comporta anche un po’ di dolore. E’ bene, quindi, tenere sempre le unghie pulite al fine di evitare queste spiacevoli conseguenze.

    Se corri frequentemente conosci bene questo problema: il sanguinamento dei capezzoli. I rimedi, in realtà, sono vari: prima di tutto ricordati di applicare, prima di uscire, un paio di cerotti sopra i capezzoli. Sembra un rimedio banale, ma aiuta notevolmente in fase di corsa. In alternativa, puoi utilizzare dei prodotti specifici che trovi facilmente in farmacia.

    Se, quando inizi a correre, poco dopo ti viene lo stimolo di far pipì, non pensare di essere sbagliato: si chiama incontinenza da sforzo, e  colpisce sia le donne che gli uomini. La differenza è che, mentre questi ultimi si fermano e la fanno ovunque, le donne devono trattenerla oppure tornare indietro. Per evitare questa spiacevole situazione, prima di uscire, fate una puntatina in bagno per sicurezza!

    Un altro problema è dato dai problemi gastrointestinali. Si tratta di un disturbo che colpisce oltre il 40% dei runner. Anche in questo caso, prima di uscire per la vostra corsetta quotidiana, liberatevi completamente (sempre che abbiate lo stimolo, si intende!).

    Ora non vi resta che iniziare a correre… in modo del tutto libero e tranquillo!

    Published by: